ABOUT

IMG_1508.JPG

La mia ricerca sul light painting inizia nel 2013, per caso, attraverso delle foto che mi ha inviato mia figlia quindicenne con la sua nuova macchina fotografica testando la lunga esposizione.

Ho iniziato quindi a portare questa tecnica fotografica all’interno dei miei corsi Accademici per avvicinare i miei studenti alla luce in movimento; all’inizio era poco più di un gioco, un diversivo per le ultime ore di corso.

A poco a poco ho sentito l’esigenza di approfondire l’argomento e ho iniziato a sperimentare questa nuova “forma d’arte” prendendo spunto da altri light painter, ma anche seguendo il mio istinto costruendo oggetti luminosi hand made.

Sono entrata ben presto a far parte della L.P.W.A.  Light painting World Alliance, con la quale ho partecipato al Meeting internazionale di light painting di Roma, nel 2017. In quanto ambasciatrice dell’L.P.W.A. cerco di diffondere l’arte del light painting.

Al mio attivo ho circa una dozzina di eventi organizzati tra cui “Ritratti di Luce” al Festival della Scienza di Genova nel 2016 e 2018, International Day of Light promosso dall’UNESCO nel 2018 e 2019;  Light painting al Museo e Plays with Light painting per “M’Illumino di meno” nel 2014 e 2015;”Bauhaus di luce” alla Fondazione per la Cultura Palazzo Ducale di Genova; Festival Internazionale della Poesia 2013 e 2014; “Light painting al Catello” a Milano nel 2013; “The ephemeral shadow” per la Design Week 2019 di Genova e altri ancora tra cui il primo spettacolo in cui ho utilizzato questa tecnica come scenografia, Paesaggi Perduti dedicato a Pier Paolo Pasolini nel 2015.